I migliori parchi faunistici dell'Africa occidentale

Tutti conoscono i grandi parchi nazionali dell'Africa orientale e meridionale: Masai Mara, Kruger e Serengeti evocano immagini di paesaggi maestosi, branchi di leoni che si rilassano all'ombra e branchi di elefanti che vagano nella savana. Ma hai sentito parlare di Mole, Pendjari e Waza? Queste riserve naturali sono tra le più belle dell'Africa occidentale - potrebbero non essere così famose ma la fauna è altrettanto diversificata, i safari costano una frazione di quelli dell'Africa orientale e meridionale e difficilmente sarete disturbati dalle folle. Ecco i nostri cinque migliori parchi dell'Africa occidentale beatamente low-key.

Due tori di elefante in uno scontro aggressivo in Mole National Park. Immagine di Mint Images - Frans Lanting / the Agency Collection / Getty Images.

Parc National de la Pendjari, Benin

Circondato dalle splendide montagne di Atakora, il Pendjari (www.pendjari.net) è probabilmente il miglior parco dell'Africa occidentale. Ha una fauna selvatica "big-ticket" - leoni, elefanti, ghepardi, babbuini - e molto altro per chi ha la pazienza di cercarlo. Anche l'infrastruttura è fantastica, con guide e sistemazioni sensazionali proprio nel cuore del parco per godersi le escursioni all'alba e al tramonto, quando la fauna è al suo meglio. Soggiorna presso il delizioso Pendelari Lodge ecolodge (www.pendjari-lodge.com), o il più vecchio Hôtel de la Pendjari.

Per organizzare il tuo viaggio a Pendjari, non guardare oltre l'eccellente Bénin Aventure (www.beninaventure.com).

Réserve de Nazinga, Burkina Faso

Potrebbe non essere un parco nazionale, ma sicuramente corrisponde al meglio. Le attrazioni principali di Nazinga sono i suoi elefanti, che hai buone possibilità di vedere tutto l'anno: amano passeggiare nel Ranch de Nazinga, l'hotel principale della riserva, e sguazzare nel vicino lago (sono noti anche per nuotare il lago profondo). Altrove nella riserva, vedrai scimmie, antilopi, coccodrilli e una profusione di uccelli.

Avrai bisogno del tuo veicolo per arrivare a Nazinga. Il miglior tour operator in Burkina è Couleurs d'Afrique (www.couleurs-afrique.com), che può organizzare soggiorni nella riserva.

La piroga tradizionale passa le mangrovie nella foresta culturale di Makasutu. Immagine di Andrew Burke / Lonely Planet Images / Getty Images.

Parco nazionale della talpa, Ghana

La cosa più sorprendente di Mole (www.molemotelgh.com) è quanto è economico e accessibile: i viaggiatori indipendenti possono facilmente arrivare qui con i mezzi pubblici da Tamale, le tasse di ammissione sono sotto US $ 10 ei safari a piedi sono standard (anche se volevi per andare su un game drive, il parco ha un 4x4 a noleggio). E poi naturalmente c'è il Mole Motel, un po 'caro ma in una posizione imbattibile con vista sulle pianure del parco, con una vista privilegiata di ciò che gli animali - elefanti, facoceri, babbuini, antilopi, uccelli - stanno facendo. C'è anche una piscina per un tuffo rinfrescante tra una gita e l'altra.

Se non ti piace provare i trasporti pubblici ghanesi, Abacar Tours (www.abacar-tours.com) ti vedrà bene.

Tiwai Island Wildlife Sanctuary, Sierra Leone

Questa piccola isola sul fiume Moa in Sierra Leone è diversa da qualsiasi altra riserva o parco dell'Africa occidentale: con 11 specie di primati presenti nel santuario (www.tiwaiisland.org), è uno dei pochissimi luoghi dell'Africa occidentale dove sei praticamente garantito per vedere scimpanzé e altri primati in via di estinzione come le belle scimmie Colobus e Diana. Ci sono altre specie rare come l'ippopotamo pigmeo endemico, le lontre di fiume e oltre 130 specie di uccelli. Ci sono escursioni guidate sulle isole e villaggi vicini, e puoi passare la notte su una semplice piattaforma coperta. Il santuario è facilmente raggiungibile in taxi da Bo o Kenema, ma sii la notte a Tiwai se si utilizzano i mezzi pubblici.

Visit Sierra Leone (www.visitsierraleone.org) può aiutarti a organizzare trasporti e tour.

Padiglione galleggiante a Makasutu in Gambia di Steve Garvie. CC BY-SA 2.0.

Makasutu Culture Forest, Gambia

Il Gambia è conosciuto in lungo e in largo per la sua eccezionale avifauna e molti esperti birdwatcher tornano qui anno dopo anno. La Makasutu Culture Forest (www.mandinalodges.com/makasutu-forest) è sicuramente una delle scelte del paese, anche se qui stiamo parlando di sfumature superlative. Questa piccola riserva è un caleidoscopio del variegato paesaggio e dell'avifauna del Gambia. Si potrebbe facilmente visitare da Banjul in una gita, ma se i soldi non sono un problema, concediti un paio di notti al Mandina River Lodge (www.mandinalodges.com), uno splendido eco-rifugio boutique.

Makasutu organizza pacchetti con soggiorni al Mandina Lodge; i visitatori diurni possono utilizzare il minibus del parco dalla vicina Brikama e ottenere le stesse eccellenti guide.

Consigli pratici

  • Il periodo migliore per vedere la fauna selvatica nell'Africa occidentale va da dicembre ad aprile, quando l'erba è stata bruciata (che migliora la visibilità) e la stagione secca costringe gli animali a radunarsi intorno ai pozzi d'acqua.
  • Le tracce sono generalmente impraticabili nella stagione delle piogge (luglio-settembre) e i parchi spesso si chiudono.
  • Le tasse di iscrizione variano da meno di US $ 10 in Mole a US $ 28 per Makasutu, un affare rispetto ad altre parti dell'Africa.
  • Portare la protezione solare e un sacco di repellente per insetti - o indossare abiti leggeri, a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
  • La malaria è presente in tutti i parchi nazionali: prendere precauzioni.
  • Confezione di binocolo e guida di animali selvatici.
Questo articolo è stato pubblicato a luglio 2013 e aggiornato a gennaio 2014.