Uruguay fuori dagli schemi una guida alle sue esperienze non convenzionali

Stretta tra i giganti del turismo Argentina e Brasile, l'Uruguay potrebbe soffrire di sindrome del "bambino medio". Il servizio di labbro è pagato alla Colonia del Sacramento, fondata in Portogallo, ma spesso solo come una gita di un giorno da Buenos Aires. I carnivori confermati cantano le lodi del Mercado del Puerto, della carneopia di Montevideo e dei festaioli sulla spiaggia fino all'alba a Punta del Este. Ma per i visitatori che cercano avventure non convenzionali nel paese più piccolo del Sud America, l'Uruguay progressista e sofisticato offre molte opzioni uniche.

Carnevale carico di Candombe

A causa della sua distinta chiesa e separazione statale, il carnevale di Montevideo non ha nulla a che fare con il giorno prima della Quaresima. Invece, aspettatevi tre mesi di festeggiamenti che inizieranno intorno al 23 gennaio. La storia del carnaval si svolge nel XVIII secolo, quando moltitudini di europei ricchi arrivarono a Montevideo e importarono schiavi africani per il lavoro manuale. Gli schiavi, in cerca di conforto nel canto e nella danza, si sono incontrati e praticati Candombe, uno stile musicale basato sulla batteria. L'Uruguay alla fine abolì la schiavitù, ma Candombe prevalse e si evolse per giocare un ruolo importante nel carnaval.

Candombe processione al carnevale di Montevideo. Immagine di Jimmy Baikovicius / CC BY-SA 2.0

Se Candombe è l'anima del carnevale, il lubolos, murgas e pariodistas sono la sua voce. Lubolos sono uomini bianchi che dipingono i loro volti in nero e cantano canzoni sulla mancanza della patria africana e sulle sfide di compiacere i loro padroni. A differenza degli spettacoli del menestrello del Nord America, lubolos non deridere la schiavitù - invece, i loro atti rappresentano le scuse per le atrocità dei loro antenati. murgas usa il teatro musicale per satirizzare i leader del governo e pariodistas lavorare la folla durante l'esecuzione di imitazioni di politici e di altri personaggi importanti. Se lo spirito del carnevale ti ispira, prendi un Candombe o Murga classe con Mario Ipuche (marioipuche.com) o La Melaza (lamelaza.com), che offre lezioni di Candombe per donne.

Raduno con gauchos

Un diverso tipo di narrazione si è evoluto nella regione gaucho dell'Uruguay. Tacuarembó, capitale dei cowboy in Uruguay, ospita La Patria Gaucha (patriagaucha.com.uy), il più grande festival gaucho del paese. Tenuto all'inizio di marzo, è caratterizzato da rodei, gare di abilità, elaborate sfilate di cavalli e rievocazioni di eventi storici.

Di sera, la gente si riunisce attorno ai fuochi da campo e osserva payada, una canzone di 10 righe eseguita con accompagnamento di chitarra, in cui i concorrenti sfidano gli avversari con domande. Gli avversari quindi rispondono con testi improvvisati.

Per provare la vita del gaucho, rimboccati le maniche e trascorri cinque giorni in un vero lavoro estancia (ranch). L'Estancia Panagea (chiamata + 598 099 836 149) è un'opzione senza fronzoli in cui puoi imparare come cavalcare lo stile del gaucho, dare da mangiare al bestiame, mandare le pecore e goderti un semplice stile di vita.

Celebrazione della dea del mare

Piace Candombe musica, umbanda originato dagli schiavi africani dell'Uruguay. Questa religione mescola credenze cattoliche, spiritualistiche e indigene americane. I suoi seguaci adorano sette divinità, tra cui la dea del mare Iemanja.

Migliaia di persone si riuniscono in Uruguay ogni febbraio per adorare Iemanja, la dea del mare. Immagine di Vince Alongi / CC BY 2.0

Il 2 febbraio migliaia di persone si riuniscono a Playa Ramirez di Montevideo e rendono omaggio a Iemanja. Vestito di bianco, i devoti portano in dono polistirolo contenenti frutta e fiori, che sono benedetti da una sacerdotessa. Mentre il sole tramonta, le candele illuminano la spiaggia, la musica suona, una danza rituale inizia e gli adoratori camminano nel mare. Mettono le loro barche in acqua, desiderano un anno di prosperità e poi si ritirano camminando all'indietro - non si gira mai le spalle a Iemanja.

Ispirazione mistica

Come i seguaci di umbanda, Francisco Piria, fondatore di Piriápolis, fonde il cristianesimo con pratiche mistiche. Quando era giovane, i suoi genitori lo mandarono in Italia per studiare con i monaci francescani, ma non si aspettavano che tornasse con un interesse per l'alchimia e la Kabbalah. Anche lui è tornato con un sogno: avendo visitato la Costa Azzurra, Piria voleva costruire un posto simile in Uruguay. Ha scoperto la sua destinazione da sogno in un appezzamento di terra a 100 chilometri da Montevideo.

Castillo de Piria (Castello di Piria). Immagine di Daniel Bertúa / CC BY 2.0

Piria disegnò la sua città con un layout che si armonizzò con l'Albero della Vita della Cabala e la Constellation of Aquarius. La sua casa sulla collina, Castillo de Piria (il Castello di Piria), incarna le sue credenze mistiche. Statue di divinità greche accolgono i visitatori sul sentiero, ognuno dei quali rappresenta un metallo usato nell'alchimia. I mattoni del castello mostrano una sequenza di simboli esoterici e le bandiere templari sventolano dalle torri. Si suppone che Piria praticasse la proiezione astrale dai piani superiori del castello.

Visita il resto della città e scoprirai la Fontana di Venere, dove Piria organizzava ritiri di meditazione e un santuario a San Antonio. La guida bilingue Carlos Rodriguez (chiamata +598 099 152 953) organizza tour mistici di Piriápolis.

Marijuana a Montevideo

Gli stranieri non possono comprare la cannabis in Uruguay, ma se un residente uruguaiano ti offre un toke, è tuo per la presa. Oppure puoi fare un tour della cannabis. Le escursioni comprendono le visite ai principali luoghi turistici di Montevideo e i partecipanti possono accendersi a ciascuna di esse. Il punto più alto è il fumo di una giuntura sui gradini dell'Assemblea legislativa, dove è avvenuta la firma della nuova legge. Il tour termina nel Mercado del Puerto, il luogo perfetto per soddisfare gli 'munchies'. Salkantay (facebook.com/Salkantayaventura) offre questi tour a Montevideo.