Dove andare a giugno per la cultura

Da San Pietroburgo all'Iran, città antiche, monumenti storici, antichi monasteri e città costiere consumate dal tempo attendono il viaggiatore curioso - e giugno è il momento ideale per vederli.

Viaggia indietro nel tempo con questa carrellata di monumenti viventi ad epoche passate.

Rilievi scolpiti sulla scala orientale del Palazzo Apadana a Persepoli, in Iran © LattitudeStock - Dennis Stone / Getty Images

Esplora antiche città in Iran prima che si sviluppi il caldo

La terra che un tempo si chiamava Persia è dove i malintesi vengono a morire. La postura politica conquista i pollici della colonna, ma ci sono così tanti tesori che meritano davvero i titoli dei giornali: la straordinaria architettura islamica di Esfahan, con le sue intricate tessere a motivi blu; gli enormi e vivaci bazar di Teheran, Esfahan, Shiraz o Tabriz; i magnifici resti di Persepoli, risalenti a due millenni e mezzo; i deserti; le poesie; il cibo; e - soprattutto - le persone calde e accoglienti.

A giugno il mercurio sale rapidamente alle quote più basse, ma i prezzi e le folle stanno calando. L'estate è anche la stagione per le escursioni sulle montagne di Alborz, in particolare l'ascesa al Monte Damavand, una vera icona dell'Iran.

  • Piano di viaggio: Vola a Teheran, dirigiti a sud verso la città desertica di Yazd, le antiche rovine di Persepolis, la sofisticata Shiraz e la maestosa Esfahan, prima di raggiungere i Monti Alborz per affrontare il Monte Damavand e scorrazzare tra i Castelli degli Assassini.
  • Bisogno di sapere: La maggior parte dei visitatori richiede un visto - si applica molto prima che tu intenda viaggiare. Le femmine di età superiore ai nove dovrebbero indossare il velo nelle foto per le domande di visto.
  • Altri mesi: Mar-May - primavera, fresco, grandi folle e prezzi più alti; Giu-ago - caldo nelle regioni più basse, il migliore per le montagne; Settembre-ottobre - più fresco, prezzi più bassi; Nov-feb - freddo.

Il monastero di Novarank è immerso nel drammatico paesaggio dell'Armenia © MisoKnitl / Getty Images

Esplora l'Armenia, il paese cristiano più antico del mondo in estate

L'Armenia è antica come quasi da nessun'altra parte. Questa nazione senza sbocchi sul mare è piena di chiese, monasteri e caravanserragli risalenti al primo millennio dC, e con reliquie che si estendono ancora più indietro, tra cui Karahunj (letteralmente: "pietra henge"), presumibilmente costruita 7000 anni fa. Oltre a ciò, lo scenario drammatico del Caucaso, con il Monte Ararat innevato che scruta attraverso il confine turco, corrisponde alla turbolenta storia di invasione, oppressione e aggressione dell'Armenia da parte degli stati confinanti.

Il clima è più clemente a giugno, dopo il freddo gelido dell'inverno e prima che il mercurio si innalzi negli alti 30 ° C. Dalla cultura del caffè freddo della capitale Yerevan al villaggio rupestre di Khndzoresk e ai monasteri sulle colline come Tatev e Noravank, è una terra affascinante e diversa che non è come in nessun altro posto. Il vino non è male, neanche.

  • Piano di viaggio: Vola a Yerevan e dirigiti a sud verso Khor Virap, Noravank, Tatev e Karahunj, poi costeggia il Lago Sevan (fermandoti ad ammirare il campo di Khachkars - pietre incise a croce) per esplorare le colline boscose intorno a Dilijan. Molti aggiungono una visita in Georgia, appena a nord.
  • Bisogno di sapere: Il non-paese del Nagorno-Karabakh, un'enclave del patrimonio armeno circondato dall'Azerbaijan, è un'affascinante coda in Armenia - ma controlla l'attuale situazione di sicurezza prima di partire.
  • Altri mesi: Mar-Jun - piacevole calore, fiori selvatici; Lug-ago - può superare i 40 ° C / 104 ° F; Settembre-novembre - giorni più freddi; Dic-feb - molto freddo.

Esplora le strade di marmo di Dubrovnik mentre le giornate cambiano da primavera ad estate © marco wong / Getty Images

Scopri la 'perla dell'Adriatico' in Croazia

Una mezzaluna di tetti in terracotta che si arricciano intorno ad abbracciare una moneta azzurra dell'Adriatico, Dubrovnik è stata assalita molte volte attraverso i secoli - assediata dai Saraceni, raggiunta dai Veneziani, devastata dal terremoto nel 1667, poi da Napoleone e dalla guerra del 1991-92 . Eppure è emerso più seducente ogni volta, e mai più che a giugno, il punto di svolta tra il calore della primavera e il caldo sonnolento estivo, ma prima che i passeggeri delle crociere riempiano ogni vicolo.

Una volta che hai passeggiato su un circuito delle mura della Città Vecchia e vagabondato per le strade di marmo (idealmente molto presto la mattina), scappa verso un'isola vicina - forse Lokrum, Mljet o Šipan - per trovare una spiaggia tranquilla e una taverna che serve bene frutti di mare e vini locali. Oppure dirigetevi attorno alla baia per la tranquilla Cavtat, fondata dai coloni greci che sono fuggiti dagli attacchi slavi per costruire la più famosa Dubrovnik nel 614 d.C..

  • Piano di viaggio: La sistemazione a prezzi ragionevoli nella Città Vecchia è limitata; troverai di più a Lapad, a circa un miglio a ovest, che ha anche un paio di spiagge.
  • Bisogno di sapere: Il punto migliore da cui ammirare la città al tramonto è la cima della funivia del Monte Srd.
  • Altri mesi: Maggio-ottobre - giornate calde e limpide (giugno-agosto: più affollate, più costose); Nov-Apr - fresco, pochi turisti, molte strutture chiuse.

Immergiti a San Pietroburgo con una passeggiata lungo il fiume Neva © Sylvain Sonnet / Getty Images

Dirigetevi a San Pietroburgo per fluttuare attraverso la luce del giorno delle Notti Bianche

La grande città fondata sul fiume Neva dallo zar Pietro il Grande nel 1703 fu sempre progettata per impressionare. I suoi palazzi, musei e teatri sono grandiosi come potevano immaginare i suoi primi maestri (e amanti), e in piena estate, quando il sole non tramonta mai e la città è immersa in un bagliore luminoso 24 ore su 24, sembra molto più romantica.

Durante le notti bianche, a partire dalla seconda settimana di giugno all'inizio di luglio, San Pietroburgo è un vortice di opera, balletto, musica e musica generale zhizni radost (gioia di vivere). Passeggia accanto alla Neva o al giardino estivo, osserva i ponti aperti e le fontane ornate del Peterhof cospargono.