La tua guida per camminare attraverso l'India

Con una storia che risale a oltre 30.000 anni, non si può dire cosa troverai in una visita in India. Tra la splendida architettura, la cultura unica e variegata, il cibo delizioso e le antiche tradizioni, i viaggiatori che classificano l'India ai vertici della loro lista da non perdere non possono essere accusati di voler provare parte di questo meraviglioso paese.

Mentre ci sono molti modi per esplorare un paese - girovagare lungo i fiumi, aggirarsi in un furgone safari e godersi un viaggio via terra, per citarne alcuni - uno dei modi migliori per farsi un'idea della cultura e della storia di una regione è per attraversarlo. Dopo tutto, quale modo migliore di percorrere un miglio nei panni di un locale di letteralmente camminare per un miglio nelle loro scarpe? Per fortuna, l'India offre innumerevoli opportunità per esplorare il paese a piedi, e noi, insieme ai nostri amici di Exodus Travels, siamo qui per fornirvi una guida completa per camminare attraverso l'India.


Viaggiare a: India con Exodus Travels


Miglior tempo per camminare attraverso l'India

Il clima dell'India è notoriamente estremo, dai grandi monsoni alle estati torride e secche. Mentre l'India è certamente una destinazione per tutto l'anno, i viaggiatori dovrebbero prendere in considerazione il loro livello di forma fisica e decidere quale tipo di avventura piacerebbe avere prima di decidere quando visiteranno il paese. Se un viaggio estremo attraverso il fango in condizioni difficili suona come la tua avventura perfetta, allora non avrai problemi a viaggiare durante la stagione dei monsoni, che dura da luglio a settembre (tuttavia, si noti che una visita nel nord dell'India intorno ad agosto sarà in realtà abbastanza asciutto e piacevole, simile a un'estate europea). Se sei abituato al calore estremo e sai come idratarti e prenditi cura di te stesso quando fai lunghe camminate in queste condizioni, il pre-monsone, da aprile a giugno, potrebbe essere perfetto per te. Tuttavia, i viaggiatori che non vogliono affrontare condizioni meteorologiche estreme e godono di un viaggio più accessibile, farebbero bene a pianificare il loro viaggio da ottobre a marzo, quando le temperature sono moderate e il clima è piacevole.

Camminare attraverso l'India è il modo perfetto per farsi un'idea della cultura locale | © Pau Casals / Unsplash

Cosa mettere in valigia per un viaggio a piedi in India

Mentre ogni escursionista esperto sa che l'abbigliamento può fare o distruggere un viaggio, può a volte sentirsi scoraggiante per riconciliare gli standard più conservativi dell'India per l'abbigliamento con gli abiti ariosi e comodi che molti escursionisti occidentali si sentono più a casa. La cosa più importante da ricordare quando si confeziona per un viaggio in India è, naturalmente, per mantenere le cose chiare! Come in ogni viaggio escursionistico, l'ultima cosa che vuoi è sentirti appesantito da oggetti non essenziali. Inizia con questi must-have e aggiungi gli extra in base alle esigenze.

  • Camicie. Se possiedi canottiere o magliette traspiranti, ora è il momento di tirarle fuori! Si noti, tuttavia, che in aree più conservatrici dell'India sarebbe inusuale vedere una donna che indossa abiti aderenti, quindi considera di indossare camicie da baggiere in queste aree. (È un'ottima scusa per uscire e comprare un souvenir o due prodotti localmente!)
  • Leggings / bicchierini. Anche in questo caso, le donne in viaggio possono avere difficoltà a mimetizzarsi indossando abiti aderenti, ma il problema può essere risolto indossando una maglietta più lunga o anche un vestito, mentre si visitano aree più conservative.
  • Una sciarpa. Anche se può sembrare controproducente portare una sciarpa in uno dei paesi più caldi della terra, tenerla chiusa è perfetta per le visite improvvisate ai templi, le brezze serali più fredde e per coprire quando necessario.
  • Scarpe da trekking o stivali. La regola numero uno di acquistare nuove scarpe o stivali per un'escursione è di romperli prima di uscire. Se hai intenzione di acquistare nuove calzature per il tuo viaggio indiano a piedi, assicurati di farlo con un paio di mesi di anticipo. I tuoi piedi ti ringrazieranno!
  • Protezione solare. Probabilmente l'elemento più importante della lista, è sempre importante applicare la protezione solare prima di partire la mattina - e poi continuare a riapplicarlo per tutta la giornata per la massima efficacia.
  • acqua. Idratazione, idratazione, idratazione! L'acqua del rubinetto indiana è raramente potabile, quindi portare con sé un depuratore d'acqua portatile o ricordarsi di mettere in valigia molta acqua in bottiglia.

Guarda anche: Escursionismo per principianti con un budget: tutto ciò che devi sapere


Assicurati di confezionare vestiti comodi! | © Ibrahim Rifath / Unsplash

I migliori sentieri escursionistici in India

  1. La valle dei fiori. Un viaggio ancora più bello di quello che descrive il nome, i viaggiatori che si imbarcano in un'escursione attraverso la Valle dei Fiori dovrebbero prepararsi ad entrare in un mondo di vivaci fiori selvatici, farfalle svolazzanti e animali in via di estinzione come le pecore blu. Disponibile da visitare da giugno a settembre, questo viaggio moderatamente impegnativo in Uttarakhand richiede in genere circa una settimana per essere completato.
  2. The Rajmachi Trek. Una destinazione turistica in rapida crescita, Rajmachi in Maharashtra offre viste incredibili su verdi colline e due modi diversi di vederle. I viaggiatori in cerca di una passeggiata che può essere completata in poche ore possono fare una passeggiata di 15 chilometri da Lonavala, ma chi è in cerca di un'avventura più accidentata può salire di oltre 2.000 piedi e terminare la propria visita con un viaggio alle grotte di Kondana.
  3. Chandratal Lake Trek. Un facile viaggio popolare con le coppie in luna di miele in Himachal Pradesh, il Chandratal Lake Trek è solo un chilometro intorno al bellissimo lago, noto come il Lago della Luna. Il periodo migliore per esplorare quest'area, situata nella Spiti Valley, va da maggio a ottobre, e la regione rappresenta un'ottima gita di un giorno.
  4. Indrahar Pass Trek. Situato nella catena montuosa di Dhauladhar, il Passo Indrahar si trova a 4.300 metri sul livello del mare ed è una destinazione popolare per il trekking da aprile a ottobre. I viaggiatori che desiderano lavorare sodo e ricevere un pagamento serio sotto forma di incredibili punti di vista dovrebbero classificare questo viaggio da 4 a 10 giorni altamente.

Guarda anche: Trekking in India vs Nepal: dove dovresti andare?


Rajmachi, India | © Prashant Darekar / Unsplash

La tua guida al Kerala Spice Trail

Ok, lo ammettiamo: mentre ci sono percorsi quasi infiniti perfetti per un viaggio a piedi attraverso l'India, abbiamo un favorito. Il Kerala, il centro stabilito del commercio delle spezie sin dal 3000 aC, è noto come il "Giardino delle spezie dell'India". Il Kerala è il vero affare - non troverai un percorso più autentico e stimolante in molte altre destinazioni . Il Kerala Spice Trail è una passeggiata moderata con paesaggi mozzafiato lungo il percorso, dalle piantagioni di caffè ai santuari della fauna selvatica ai templi antichi. Se vuoi veramente vedere tutto mentre cammini in India, questo percorso dovrebbe essere il numero uno nella tua lista. Fortunatamente, Exodus è d'accordo, e i viaggiatori che non possono resistere alla possibilità di esplorare il Kerala Spice Trail saranno felici di sapere che, durante i 15 giorni del tour Spice Trails of Kerala, avranno la possibilità di fare escursioni attraverso le piantagioni di tè, elefanti selvaggi in natura, visita templi pacifici e molto altro ancora. Per un'esperienza come nessun altra, un'escursione in India con Exodus è l'ultima avventura.

Una famiglia di scimmie che chiamano il Kerala a casa | © Bill Wegener / Unsplash

Questa storia è stata creata in collaborazione con: Esodo viaggia 

Hai mai fatto un'escursione in India? Dove sei andato? Fateci sapere nei commenti!