Che cosa significa la nuova politica dei visti in Uzbekistan per i viaggiatori nel 2019

Negli ultimi due anni, l'Uzbekistan è stata una destinazione emergente fuori dai circuiti turistici più battuti. Nel tentativo di esplorare le affascinanti destinazioni che non soffrono di turismo, i viaggiatori si sono recati in Uzbekistan per scoprire la scena gastronomica di Tashkent, la ricca storia di Samarcanda e le vestigia della Via della Seta.


Guarda anche: Travelling The Silk Road di Overland: esplorare una storia della lunghezza del mondo


In una eccitante iniziativa di aprire il paese al turismo e al commercio, il 5 gennaio 2019, il presidente del paese Shavkat Mirziyoyev ha annunciato lo schema per i paesi senza visti dell'Uzbekistan. I viaggiatori che intendono visitare l'Uzbekistan quest'anno, che sono cittadini di uno qualsiasi dei 45 paesi approvati per i viaggi senza visto dal 1 ° febbraio 2019, possono soggiornare in Uzbekistan fino a 30 giorni senza visto.

Splendida architettura a Tashkent | © EmelyaNova / Pixabay

Come parte dell'iniziativa, lo schema di visto per il visto elettronico dell'Uzbekistan è stato esteso a 78 paesi, quindi anche i visitatori che non hanno i requisiti per viaggiare senza visto possono continuare a richiedere facilmente il visto elettronico online visitando il loro sito web ufficiale. Tra i paesi che possono viaggiare senza visto ci sono un certo numero di paesi europei (incluso il Regno Unito) e Australia, Nuova Zelanda, Canada e Mongolia.

In precedenza, solo i seguenti paesi erano idonei per il visto gratuito:

  • 90 giorni - Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Kazakistan, Moldova, Russia e Ucraina
  • 60 giorni - solo il Kirghizistan
  • 30 giorni: Israele, Indonesia, Giappone, Malesia, Singapore, Corea del Sud, Tagikistan e Turchia.

Oltre alla Germania che può usufruire dello schema per i paesi esenti dal visto dell'Uzbekistan a partire dal 15 gennaio 2019, i seguenti paesi potranno recarsi in Uzbekistan senza visto per un massimo di 30 giorni a partire dal 1 ° febbraio 2019:

  • Andorra
  • Argentina
  • Australia
  • Austria
  • Belgio
  • Bosnia ed Erzegovina
  • Brasile
  • Brunei Darussalam
  • Bulgaria
  • Canada
  • Chile
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Grecia
  • Ungheria
  • Islanda
  • Irlanda
  • Italia
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta,
  • Monaco
  • Mongolia
  • Montenegro
  • Olanda
  • Nuova Zelanda
  • Norvegia
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica di Cipro
  • Romania
  • San Marino
  • Serbia
  • Slovenia
  • Slovacchia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Regno Unito
  • Città del Vaticano

Poiché l'interesse per i paesi lungo la Via della seta è cresciuto, i visitatori della regione dell'Asia centrale sono aumentati e addirittura raddoppiati dalle nuove iniziative in materia di visti del 2018. Questi numeri aumenteranno ulteriormente con la disponibilità di migliori rotte e collegamenti aerei. Le compagnie aeree stanno già migliorando il loro gioco e offrono più opzioni di volo. Certo, nel cuore della Via della seta c'è l'Uzbekistan, e non è mai stato più facile esplorarlo, così come aprire le sue porte, c'è stato un afflusso di sviluppo.

Registan Square a Samarcanda al tramonto | © Ekrem Canli / WikiCommons

Per facilitare i viaggiatori che arrivano nel paese, l'Uzbekistan ha costruito una rete ferroviaria ad alta velocità tra Tashkent, Samarcanda e Bukhara, con un'estensione per Khiva già in lavorazione. I valichi di frontiera con il Tagikistan sono stati riaperti nel 2018, tra cui il passaggio da Samarcanda a Penjikent, che consentirà ai visitatori di utilizzare Samarcanda come punto di accesso per Penjikent e le splendide Montagne dei Fan.


Guarda anche: Tutto ciò che vedrai in un tour di trekking in Tagikistan


I viaggiatori in visita dovrebbero essere consapevoli del fatto che, sebbene sia una destinazione di tendenza per il 2019, l'Uzbekistan sta emergendo da un profondo congelamento politico. Mentre il nuovo presidente è concentrato sulle riforme e desideroso di lasciare il paese nel passato, l'Uzbekistan non è privo di problemi. Detto questo, c'è un sacco di ottimismo mentre il paese guarda al futuro e inaugura una nuova era e persone provenienti da tutto il mondo.
Per centinaia di anni, l'Uzbekistan ha fatto cenno ai viaggiatori con un occhio per il fascino da lungo e in largo. I mercanti della Via della Seta hanno lasciato dietro di sé una storia ricca e colorata, gli architetti hanno dato ai visitatori molto da ammirare con le loro fortezze e mausolei e il paesaggio montano incontaminato costringerà gli avventurieri più selvaggi. Il mondo sta prendendo piede, ora è il momento perfetto per esplorare la cultura, il patrimonio dell'Uzbekistan e far parte del futuro in rapida crescita del Paese.